MACUA - DATI STORICI

Continua a leggere...

ATTIVITA' ECONOMICHE

Continua a leggere...

SOCIETÀ E INDIVIDUO

Continua a leggere...

STRUTTURA SOCIALE

Continua a leggere...

VITA E COSMOVISIONE

Continua a leggere...

RITI DI PASSAGGIO - La nascita

Continua a leggere...

RITI DI PASSAGGIO - I riti di iniziazione dei giovani

Continua a leggere...

RITI DI PASSAGGIO - I riti di iniziazione delle giovani

Continua a leggere...

RITI DI PASSAGGIO – Matrimonio, Relazioni sessuali, Divorzio

Continua a leggere...

LA MALATTIA E I RITI DI CURA

Continua a leggere...

I Macua – RITI DI PASSAGGIO: L’iniziazione delle giovani

Rubrica a cura dell’antropologa Timi GASPARI

Fino al momento del rito le bambine vivono in modo libero, senza nessuna differenza rispetto ai maschi, e stringono una relazione molto forte con la madre.

I riti di iniziazione femminili non sono concentrati come quelli dei maschi, bensì sono composti di tanti riti separati da lunghi periodi di tempo in cui la ragazzina viene gradualmente separata dal mondo infantile e asessuato e aggregata alla società come persona adulta e come donna.

macuaQuando la giovane ha la sua prima mestruazione la sua madrina e altre quattro o cinque istruttrici iniziano ad istruirla la notte a casa sua per varie settimane. In queste sessioni di formazione le viene insegnato cosa siano le mestruazioni e come occuparsi della propria igiene, come comportarsi in società, come vestirsi nelle diverse occasioni, come condurre una casa, e si fa anche molta educazione sessuale. In questi giorni si dà molta attenzione ai sogni che l’inizianda fa: sognare un bue è segnale di vita, mentre sognare un leopardo può essere segnale di morte o di sfortuna.

Alcuni mesi dopo questa fase preliminare le ragazzine devono passare attraverso la fase di separazione, in cui restano per circa dieci giorni in un campo fuori dalla comunità in massima segregazione sociale. In questa fase si intensificano gli insegnamenti, che vengono trasmessi attraverso un linguaggio simbolico accompagnato da gesti, rappresentazioni mimiche e danze. Gli specialisti dei canti e delle danze usano proverbi, indovinelli e cantici, le forme letterarie più efficaci per fissare nella memoria gli insegnamenti ricevuti. Anche qui si fa ricorso alle ingiurie e agli insulti per rendere le ragazze umili e per spingerle a migliorarsi.

macua

Alle ragazzine viene lasciato come marchio dell’iniziazione un piccola incisione nel clitoride (niente di scioccante), vengono messe alla prova rispetto alla loro capacità di trovare alcune piante medicinali, e le si inizia sessualmente spiegando loro l’anatomia dei due sessi, tecniche specifiche, la proibizione dell’incesto e la regola dell’esogamia (proibizione di sposarsi con persone dello stesso lignaggio); si compie anche la pratica dell’allungamento delle labbra vulvari attraverso massaggi compiuti con olii vegetali e unguenti, che in realtà si inizia a fare nelle bambine fin da piccole perché si ritiene che aumenti il piacere degli uomini. Attenzione che le donne Macua sono molto orgogliose di tutte queste pratiche e credenze, perché sentono di essere donne complete che conoscono il proprio corpo, col quale hanno una relazione profonda, e sanno come dare e darsi piacere. Al riguardo posso consigliare la lettura del libro “Niketche” di Paulina Chiziane, tradotto in italiano alcuni anni fa; ora forse già non si trova in libreria, ma nelle biblioteche sicuramente sì. E’ un romanzo che parla di poligamia, dove uno dei personaggi principali è una donna Macua. Si discorre molto di sessualità e di educazione sessuale.

macua

Verso la fine di questa fase vengono fatti dei piccoli tatuaggi sul viso, sul petto, sulla pancia e nel pube. Anche le donne ricevono, in questi riti, un nuovo nome che abbia un significato sia a livello individuale che collettivo.

Quando si ritiene che la giovane sia pronta, si prepara una festa in casa, con cibo, ballerini e musicisti, e la ragazza viene presentata dall’istruttrice capa alla società trasformata e con un nuovo nome.

I MACUA – RITI DI PASSAGGIO: Matrimoni, Relazioni sessuali, Divorzio

(CONTINUA… )